Burro o margarina

138

Ecco svelato l´amletico dilemma di chi vuole seguire un´alimentazione corretta

Il burro è un ingrediente che in molti casi fa la differenza. Ma spesso può esserci la necessità (o la volontà) di escluderlo dalla propria dieta. Ed è a quel punto che subentra la margarina. Ad una prima analisi sommaria, dovendo scegliere tra i due e avendo la possibilità di mangiarli entrambi, verrebbe da consigliare il burro: la margarina infatti è un prodotto che non esiste in natura, essendo un mix di oli vegetali lavorati tramite processi chimici industriali. Tuttavia in commercio è possibile trovare anche margarine “prive di acidi grassi idrogenati”, ovvero con pochi acidi grassi trans, che sono quelli più dannosi. 

Anche il burro presenta delle problematiche: visto che viene prodotto dalla panna, è ricco di grassi saturi associati solitamente a disturbi cardiovascolari (non adatto perciò per chi soffre di ipercolesterolemia). Bisogna dire però che il burro è un ottimo condimento, adatto soprattutto ai bambini e alle donne in gravidanza, poiché contiene molte vitamine e sali minerali. 

Quindi…. Cosa scegliere? La risposta è: entrambi! 

Chi non digerisce il lattosio infatti può trovare in commercio il burro senza lattosio, che garantisce gli stessi risultati di un burro comune, essendo semplicemente più lavorato, mentre la qualità della margarina dipende dagli olii al suo interno (è consigliabile la margarina prodotta con olio di canola, ricco diomega-3) e in commercio ormai se ne trovano di ottima qualità.